0

8 novembre 2018
Il CISMAI, Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia, ha svolto oggi audizione informale in Commissione giustizia del Senato sui ddl in materia di affido condiviso nei casi di separazione coniugale. La presidente Gloria Soavi ha esposto le forti contrarietà del Coordinamento e ha messo in guardia circa le possibili gravi ripercussioni sulla vita dei minori. “L’approccio del ddl Pillon è generalista e finisce con il penalizzare le complessità delle situazioni. E’ pensato sulle istanze degli adulti e non tiene conto dei diritti delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi. Abbiamo bisogno invece di avanzare sulla strada dei diritti dei minori e non retrocedere: se un bambino manifesta la volontà di non incontrare un genitore la prima cosa da fare è capire perché e non pensare che uno dei due genitori lo stia influenzando o, peggio, che il bambino menta. E’ giusto tutelare allo stesso modo i diritti delle madri e dei padri, ma prima c’è da tutelare quel bambino e abbiamo il dovere di capire cosa ci sia dietro al suo disagio. Perché prima viene il rispetto del superiore interesse dei minori, come impone di fare la Convezione di New York”.