0

COME STRUMENTO NELLA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO FAMILIARE ALL’INFANZIA

Questo documento intende enucleare i principali requisiti di qualità degli interventi di prevenzione del
maltrattamento attraverso lo specifico strumento dell’home visiting, così come viene declinato nel
documento dell’OMS (2006) Preventing child maltreatment: a guide to taking action and generating
evidence1
, che contiene un radicale spostamento del focus di osservazione da cui trarre iniziative per una
prevenzione realistica ed efficace del maltrattamento all’infanzia. L’OMS, infatti, pone l’attenzione sulla
precocità della rilevazione prendendo in esame il periodo precedente e immediatamente successivo alla
nascita del figlio. I servizi, sociosanitari (consultorio) e ospedalieri, con cui la gestante viene a contatto
possono rilevare precocemente segnali di disagio e attivare interventi di sostegno preventivo a difficoltà
di cura e gestione della genitorialità, che rappresentano fattori di rischio rispetto all’instaurarsi di condotte
inadeguate e maltrattanti sulla prole.