0

Dal  Redattore Sociale

Prevenzione, cura e tutela sono le parole chiave per il Cismai, il quale ha recentemente approvato le linee guida sulla prevenzione del maltrattamento e dell’ abuso all’infanzia e sulla tutela e cura dei minori vittime di violenza assistita all’interno delle mura domestiche (RED.SOC.)

TORINO – “Prevenzione, tutela e cura del maltrattamento devono essere le parole chiave per chi si occupa di infanzia, perche’ solo i bambini rispettati nei loro bisogni fondamentali possono diventare adulti maturi ed equilibrati”. A dirlo e’ il Cismai in occasione della Giornata dell’Infanzia, che si celebra oggi in tutto il mondo in ricordo del piu’ importante trattato internazionale dei diritti dei bambini: la Convenzione dei diritti dei minori redatta a New York il 20 novembre 1989. “Pur detenendo il record di sottoscrizioni questo trattato, che rappresenta la comune base dei diritti dei minori, e’ troppo spesso trascurato nelle prassi e poco noto nella societa’ civile” scrive in una nota il Coordinamento Italiano dei Servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia, il quale auspica che “l’impegno profuso in questi anni nel dialogo con la politica e le istituzioni trovi un riscontro sempre piu’ concreto”. Secondo il Cismai, nonostante siano stati fatti passi avanti per la tutela dei diritti dei minori, sono ancora molte le questioni che attendono risposte. “Ad essere in gioco e’ la societa’ di domani, e’ il futuro di tutti noi. Per questo siamo convinti che nessuno possa trascurare la tutela dei diritti dei piu’ piccoli, perche’ la cosa riguarda ciascuno di noi”. A questo scopo il Cismai ha recentemente approvato le linee guida sulla prevenzione del maltrattamento e dell’ abuso all’infanzia e sulla tutela e cura dei minori vittime di violenza assistita all’interno delle mura domestiche. “Perche’ prevenzione e cura non solo corrispondono ad un obbligo morale, ma rappresentano un imperativo politico non piu’ trascurabile” conclude il Cismai.

L’articolo sul Redattore Sociale