0

Osservazioni e raccomandazioni del Tavolo di lavoro sui minori stranieri non accompagnati sull’attuazione della L. 47/2017 “Disposizioni in materia di misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati”

Action Aid, Ai.Bi., Amnesty International, Asgi, Caritas Italiana, Centro Astalli, CNCA, CIR, Emergency, OIM, Terre des Hommes, Save the Children, UNHCR, UNICEF Roma, 7 novembre 2017

Introduzione

La L. 47/2017, “Disposizioni in materia di misure protezione dei minori stranieri non accompagnati”, ha apportato importanti aspetti di innovazione e sistematizzazione alla materia, introducendo garanzie e specifiche misure di supporto in diversi momenti del percorso dei minorenni migranti provenienti da paesi esterni all’Unione Europea, presenti in Italia privi di figure genitoriali o altri adulti legalmente responsabili. Come per tutte le riforme legislative di una certa importanza, il momento dell’attuazione – inclusa l’emanazione di norme regolamentari – riveste per questa Legge un’importanza cruciale, risultando necessario definire nella prassi gli aspetti che la stessa lascia aperti e garantire un’interpretazione conforme allo spirito di tutela che ne ha caratterizzato l’emanazione, al fine di scongiurare il rischio che le nuove disposizioni restino in parte lettera morta o abbiano attuazione non chiara o disomogenea. E’ inoltre indispensabile creare le condizioni necessarie per il funzionamento della nuova Legge, in pieno coordinamento tra i diversi attori istituzionali competenti e con gli altri soggetti coinvolti. Il funzionamento della normativa richiede infatti un attento raccordo tra più settori dello Stato, della pubblica amministrazione e della società civile, sia a livello centrale che periferico.

Continua a leggere nel documento: