Mani che si amano. Prima Giornata Regionale contro il maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza. Per una Comunità che si prende cura

Sta per prendere avvio la campagna Lascia il segno giusto, in occasione dell’istituzione della prima Giornata regionale contro il maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza. Si tratta di un’importante iniziativa proposta dal tavolo regionale “Un welfare per i minori”, rivolta a chiunque opera con i bambini e i ragazzi, ma soprattutto ai nostri territori, alle istituzioni, alle nostre comunità, ai cittadini.

Il tavolo “Un welfare per i minori” è un coordinamento di soggetti rappresentativi di realtà impegnate a diverso titolo nella promozione, protezione e cura dell’infanzia e dell’adolescenza e nel sostegno alle famiglie in difficoltà. In questi anni il tavolo si è fatto portavoce anche nei confronti delle istituzioni pubbliche della necessità e dei bisogni dei bambini che si trovano in situazione di disagio e dell’urgenza di riattivare un’attenzione rispetto alle fragilità, valorizzando le potenzialità che il mondo dell’infanzia esprime, richiamando ad un impegno responsabile e attivo da parte delle istituzioni.

I soggetti promotori del tavolo sono: ANEP-Associazione Nazionale Educatori Professionali, Associazione Papa Giovanni XXIII, Azienda Ulss 15 Alta Padovana, Caritas del Veneto, CNCA-Coordinamento Nazionale Comunità Accoglienza, CNCM-Coordinamento Nazionale Comunità per Minori, Opera Don Calabria, Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto, Ordine degli Psicologi del Veneto e diverse Reti di Famiglie Affidatarie.

In questo percorso il tavolo sente forte l’esigenza di contribuire a sensibilizzare i territori e la popolazione tutta su queste tematiche. Si punta a creare occasioni per riflettere e alimentare una cultura di protezione e attenzione nei confronti dei bambini, soprattutto di chi vive situazioni di disagio e difficoltà. Per questo si è pensato di istituire la Giornata Regionale contro il maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza 2015, il 15 maggio, come occasione per perseguire questo obiettivo.
In modo particolare si intende diffondere alcune idee e proposte che sono contenute nel documento fondativo nel quale sono indicate delle priorità e delle proposte che riteniamo importanti per richiamare l’attenzione di tutti.

Ad oggi hanno aderito al documento fondativo e alla campagna molti soggetti veneti: AGESCI Veneto – Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani, AIAF Veneto  –  Associazione Italiana Avvocati per la Famiglia e per i Minori, ANDIS  –  Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici, CISMAI  –  Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia, Consorzio Arcobaleno, FIMP Veneto  –  Federazione Italiana Medici Pediatri, FORUM Veneto delle Associazioni Professionali della Scuola (AIMC, ANDIS, CIDI, DISAL, LEGA AMBIENTE SCUOLA E FORMAZIONE, MCE, PROTEO FARE SAPERE), Ispettoria Salesiana San Marco, Legacoop Veneto, Libera Veneto, SCS/CNOS  –  Salesiani per il Sociale, Università di Padova DPSS – Dipartimento di Psicologia e Scienze della Socializzazione, Villaggio SOS di Vicenza.

La campagna si svilupperà dal 5 maggio al 5 giugno 2015. Si articolerà in una giornata centrale, il 15 maggio (la giornata regionale) con un flashmob, realizzato a Padova e in altri punti strategici del Veneto, e in una serie di iniziative a livello territoriale.

Le iniziative territoriali potranno essere diversificate, di approfondimento, testimonianza, ma anche di festa e presenza nelle piazze. Il denominatore comune è la promozione di una cultura dell’infanzia. Verrà sviluppata una campagna di comunicazione, con uso di strumenti condivisi (social networks, sito web, flyer, locandine, gadget, ecc.) messi
a disposizione (stessa immagine, stesso logo, ecc.).

L’obiettivo è il coinvolgimento capillare di tutti coloro che si occupano a vario titolo di infanzia e adolescenza perchè si facciano a loro volta stimolo agli amministratori e ai politici. L’iniziativa si concluderà con un convegno, il 5 giugno, sul tema
del maltrattamento all’infanzia.

A breve sarà attivo un sito web dedicato, www. unwelfareperiminori. org, dove sarà possibile visionare e scaricare tutti i contenuti e i materiali della campagna, conoscere i soggetti aderenti, le proposte, le iniziative attivate a livello regionale o locale. Sarà attivata anche una pagina facebook con aggiornamenti continui sullo svolgimento delle attività, testimonianze, dichiarazioni, dati, ecc.

È possibile aderire alla campagna in diversi modi. Ad esempio scaricando il kit della campagna dal sito web sopra indicato o richiedendo direttamente il materiale a welfareperiminori@gmail. com. Partecipando alle iniziative regionali, di cui di volta in volta verrà data comunicazione. Conoscendo e partecipando alle iniziative locali nel tuo territorio, segnalate sul sito web. Aiutando i promotori nella diffusione dei documenti e dei contenuti attraverso i propri contatti e luoghi di lavoro o di frequentazione. Condividendo i post sulla propria pagina facebook o organizzando un volantinaggio nella propria città.
Aderendo al documento fondativo.

Insomma, tutti possono essere protagonisti di questa iniziativa, per diffondere una cultura di cura e attenzione nei confronti dell’infanzia, sulla quale è necessario investire tutti, istituzioni in primis, non solo come dovere morale, ma per garantire un tessuto sociale costituito da adulti responsabili e protagonisti in positivo del proprio percorso di vita.Lettera_PresentazioneLettera_Presentazione2HR_Un_Welfare_Per_i_Minori_Flyer_A5_Stampa_Domestica2HR_Un_Welfare_Per_i_Minori_Flyer_A5_Stampa_Domestica

Data e ora

Data inizio

15/05/2015

Data fine

15/05/2015
Luogo
Evento online
Condividi