0

Modena, 13 marzo 2020
“Tutte le emergenze diventano più gravi per chi vive in condizioni di fragilità: gli anziani, i bambini che si trovano in situazioni di disagio o di povertà, i portatori di handicap, le persone sole, le persone ammalate.
Il CISMAI, Coordinamento italiano contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia, esprime solidarietà a tutte le famiglie italiane e una particolare vicinanza a tutte le bambine e i bambini costretti a vivere in isolamento.
Molte famiglie non hanno Internet, tantissimi bambini non hanno il computer e per molti di loro la chiusura della scuola ha significato perdere la sola occasione per imparare e sentirsi parte di una comunità.
Il nostro appello alla Politica è che nel rigoroso rispetto delle norme a tutela della salute non ci si dimentichi di quella parte più fragile della nostra infanzia.”

Gloria Soavi
Presidente CISMAI
Coordinamento italiano contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia