GRUPPO DI SUPERVISIONE Separazioni conflittuali e bambini che rifiutano i genitori

Ott

02

Time: 9.00-13.00
Location: TORINO Sala Conferenze Corso Stati Uniti 11/H

2 –  30 Ottobre | 27 Novembre |  11Dicembre

 

Il gruppo di supervisione è aperto a coloro che hanno partecipato al corso di formazione sulle separazioni gravemente conflittuali ed a professionisti che
hanno già svolto percorsi formativi analoghi.
Negli ultimi anni si è assistito ad una crescente richiesta ai servizi di territorio di farsi carico di situazioni di separazioni gravemente conflittuale sia da un
punto di vista dell’indagine sociale sia rispetto alla valutazione psicologica ed alle possibilità̀ di cura. I casi che ci si trova ad affrontare si caratterizzano per
una complessità̀ tale da disorientare gli operatori coinvolti producendo in essi sentimenti di rabbia, impotenza, confusione. Gli strumenti d’intervento abituali,
in particolare la messa in campo di misure protettive nei confronti dei minorenni, non sembrano adatte a questo tipo di casi benché́ frequentemente le
situazioni si caratterizzino come pregiudizievoli per i bambini coinvolti. Gli interventi di “mediazione” nella coppia genitoriale risultano di difficile attuazione e
spesso determinano una amplificazione del conflitto così come il tentativo di regolamentazione dei rapporti. In queste drammatiche situazioni entrambi gli
adulti appaiono evidentemente sofferenti e fortemente disturbati nel loro funzionamento psicologico con una forte compromissione delle loro competenze
genitoriali che rende scarsamente visibili i bisogni dei figli. Infine il contesto giudiziario spesso rappresenta uno scenario ottimale per la drammatizzazione del
conflitto coinvolgendo nella contesa giudici, avvocati, consulenti tecnici.
L’obiettivo delle supervisioni sarà quello di lavorare sulla valutazione di gravità del conflitto e sulle modalità di presa in carico quando risultano
assolutamente impraticabili percorsi di mediazione e decisamente problematica la gestione di eventuali spazi neutri di incontro genitore-minore.
Particolare attenzione sarà posta inoltre sulle situazioni in cui i minori mettono in atto comportamenti di rifiuto di uno dei due genitori.
La metodologia di lavoro prevede la presentazione di due casi per ogni incontro con uno spazio finale di sintesi dedicato alla possibile generalizzazione
delle questioni evocate dalle situazioni discusse.
Per incrementare l’efficacia del lavoro di gruppo sarebbe utile che il materiale inerente il caso da discutere fosse inviato preventivamente ai partecipanti
ed al conduttore.
Il gruppo di supervisione è organizzato in 4 incontri di 4 ore (orario 9,00-13,00) e prevede un numero massimo di 20 partecipanti.