La metafora che noi siamo: seminario di Nanni Di Cesare

Nel lavoro psicosociale ed educativo l’incontro con il dolore “indicibile” di vittime e autori di violenza, in particolare quello dei bambini e degli adolescenti, pone a dura prova gli operatori che spesso finiscono per essere sopraffatti dall’ansia oppure irrigidirsi in un distanziamento emotivo. Il seminario si propone di aiutare gli operatori nel prezioso lavoro di “integrazione ” della dimensioni emotiva nella propria competenza professionale sviluppando una maggior capacità di avvicinamento ed elaborazione dei propri sentimenti e vissuti. La metodologia del seminario utilizzerà la “logica della metafora” quale canale comunicativo ed espressivo della narrazione di sé nell’incontro con l’altro.

La sofferenza non elaborata distrugge il movimento, la flessibilità del pensiero. Esso diventa rigido, vincolato e vincolante, incapace di contenere utilmente le emozioni, che, abbandonate, divengono ingestibili. È invece fondamentale saper tenere vivo il pensiero metaforico che può diventare un nucleo generativo di nuove risorse e resilienza.

Il seminario utilizzerà tecniche esperienziali e intende costituire una breve, e speriamo piacevole, esperienza in cui sia possibile praticare il pensiero metaforico e parallelamente riflettere insieme sui suoi significati.

I partecipanti sono pregati di portare un oggetto che rappresenti il proprio lavoro ed una “frase” possibilmente letteraria (poesie incluse) che esprima il proprio modo di affrontare la quotidianità operativa.

Screen Shot 2015-05-28 at 12.49.2131_seminari_mugnier_e_di_cesare31_seminari_mugnier_e_di_cesare 2

Data e ora

Data inizio

19/06/2015
16:31

Data fine

19/06/2015
Luogo
Condividi