0

Il CISMAI saluta con grande attenzione e particolare apprezzamento la costituzione del Gruppo Interparlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza ad opera degli On. Siani e Lattanzio e auspica un cammino proficuo ed efficace alla loro iniziativa.

Del resto, nel periodo del lockdown, il CISMAI, insieme ad altre organizzazioni, aveva dovuto denunciare che bambine, bambini e  adolescenti erano scomparsi dell’orizzonte della “visione” del Governo e aveva sollecitato con insistenza Governo e Parlamento  a “prendere in considerazione” la loro condizione di vita, le loro esigenze e i pericoli che si sono  palesati a carico loro e delle loro famiglie.

Questo Gruppo Interparlamentare riempie un vuoto che ci preoccupa perché ancora oggi stentiamo a riconoscere nell’agenda del Governo un disegno organico che riunifichi i programmi, i progetti, le azioni  presenti nel panorama degli interventi per l’infanzia e dell’adolescenza.

Un esempio ulteriore di questa situazione è rappresentato dalla mancata nomina del nuovo Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

A questo riguardo, accogliamo con la dovuta attenzione l’allegato n. 8 del recentissimo DPCM del 24 ottobre, in cui vengono richiamate e favorite le iniziative per assicurare la necessaria socialità di bambine, bambini e adolescenti, con un richiamo apprezzabile per la disabilità e perché venga prestata la necessaria attenzione alle condizioni di fragilità fra i bambini, gli adolescenti, gli operatori che potrebbero necessitare di specifico intervento psicologico.

Il Gruppo Interparlamentare e le sue già avviate interlocuzioni con autorevoli esponenti del Governo consente di attivare un proficuo confronto per la messa in campo di programmi e di progetti organici e coordinati tra le diverse Istituzioni affinché oggi – e dopo la pandemia da Covid-19 i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sia resi rafforzati ed esigibili in tutto il Paese.

Giovanni Visci

Presidente