0

L’intervista alla sottosegretaria alla Salute di Monica Guerzoni – Corriere della Sera

Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, ha lanciato un appello alla Rai, perché trovi il modo di spiegare ai bambini l’emergenza che l’Italia sta affrontando: «Con il deputato e pediatra Paolo Siani e con Alberto Villani, presidente della Società italiana di pediatria, chiediamo al servizio pubblico di diffondere notizie semplici e adeguate ai piccoli».

Cosa dovrebbe fare la Rai, in concreto?

«Intrattenere non basta. Anche i bambini hanno paura, hanno il diritto di sapere cos’è questo virus e perché devono rimanere in casa. Bisogna che i più piccoli e vulnerabili siano accompagnati in un percorso di consapevolezza,
spiegando loro con le parole adeguate cosa è questo “mostro” contro il quale stanno combattendo. Rassicurandoli, per convincerli che ritroveranno la scuola, i compagni, le certezze di prima».

La risposta della Rai?

«Hanno accolto subito questo invito. Perché, come spiegano gli esperti, è importante sintonizzarsi sulle loro paure e non sulle nostre».

Il governo deciderà di prolungare restrizioni e chiusure oltre il 3 aprile?

«Io spero che alla fine di aprile, o al più tardi ai primi di maggio, le scuole possano riaprire. Ma dovremo stare molto attenti a non disperdere i risultati raggiunti riaprendo tutto prima del tempo. C’è un momento per ogni cosa e questo è il momento di combattere. Vincere questa guerra dipende da noi».

C’è troppa gente in giro?

«La necessità di isolarsi è determinante. Gli italiani devono capire che hanno nelle mani il destino dei propri cari e il futuro del Paese. Bisogna essere molto severi con i controlli. E se i comportamenti scorretti continueranno, dovremo stringere ancora di più. Servono rigore e passione»